Finale Matematica 2018

 

Domenica 22 aprile presso l'università degli studi di Palermo si è svolta la finale nazionale dei giochi matematici del mediterraneo. Il nostro istituto ha partecipato con tre finalisti: Gavazza Joseph classe terza Molveno, Gjeka Erik classe quarta Mezzolombardo, Nicolussi Camilla classe quinta Molveno. È stata una enorme soddisfazione per noi insegnanti ( Caterina, Stefania e Debora) e per il nostro istituto , aver accompagnato i ragazzi in questa bella ed entusiasmante esperienza . Complimenti a tutti.

QUESTIONARIO DIVALUTAZIONE DELL’ESPERIENZA DI ARTE IN CLIL IN LINGUA INGLESE PER GENITORI E STUDENTI DELLE CLASSI PRIME

In merito all’esperienza di apprendimento CLILin lingua inglese fatta dagli studenti delle classi prime nella disciplina di Arte e Immagine, ho somministrato in questi giorni un QUESTIONARIOdi valutazione e gradimento. Ho chiesto di rispondere in forma anonimaad alcune domande per avere un feedback sull’esperienza fatta durante tutto il primo quadrimestre e parte del secondo. Ritengo importante conoscere il parere di genitori e studenti a riguardo e la raccolta di questi dati mi è utile per la programmazione ed il miglioramento dell’attività didattica futura. 

In generale è emersa una valutazione prevalentemente positivadell’esperienza con gradi di soddisfazione intorno al 90% per quel che riguarda gli studenti e all’ 80% per quel che riguarda i genitori (i dati riguardano le voci “moltissimo” e “molto” soddisfatti).

Un dato interessante riguarda la domanda se l’esperienza in CLIL andrebbe estesa ad altre disciplineoltre ad Arte e Immagine: i genitori rispondono in leggera maggioranza di SI (54%) mentre gli studenti rispondono per la maggioranza di NO (66%) perché ritengono che in discipline come scienze o geografia sarebbe troppo difficile affrontare la materia in un’altra lingua.

Gli STUDENTI in maggioranza ritengono che l’esperienza è stata molto interessante e coinvolgente (74%) e che sarà loro utile in futuro (68%). L’86% ritiene di aver imparato molto sia in ingleseche in arte e immagine

questionario studenti clil17 18 esperienza

In maggioranza concordano che l’uso della lingua inglese è stato praticato molto nei testiscritti e nel dialogo con l’insegnante (64%), ma ammettono che nei lavori di gruppola lingua inglese è stata usata meno (74%), per la difficoltà di dialogare in inglese tra compagni.

La domanda “ma perché dobbiamo fare arte in inglese?” che qualche volta mi è stata posta in classe è condivisa dal 19% degli studenti, mentre l’81 % non si è posto questa domanda ma ha accettato con entusiasmo ogni proposta. La maggioranza (76%) ha confermato inoltre che non ha mai o quasi mai incontrato problemi nel comprendere le istruzioni,intervenire in classe ostudiare per le verifiche in inglese.

Gli STUDENTI hanno infine dato un voto all’esperienza con il 96% di pareri positivi(good and very good).

quest clil voto studenti 17 18

 

Per quel che riguarda i GENITORIl’80% si ritiene soddisfattodell’esperienza e il 75% la trova molto utile. Il 66% ha notato un aumento della motivazione e dell’interesse per la lingua inglese nei propri figli e in generale la stessa percentuale ritiene che questa modalità di apprendimento sia stata molto coinvolgente. 

quest clil genitori 17 18 soddisfazione

 

Qualchecriticità è emersa sulle informazioni scuola/famigliariguardo alle modalità di insegnamento in CLIL, in quanto più della metà dei genitori (56%) si ritiene abbastanza, poco o per nulla soddisfatto, perché il programma va spiegato in maniera più dettagliata ad inizio d’anno. Questo aspetto sarà quindi da migliorare nel prossimo anno scolastico. 

Tra i commentifacoltativirilasciati nella parte riguardante i “suggerimenti e le osservazioni” da parte dei genitori ci sono due osservazioni dove i genitori si preoccupano dell’estensione del CLIL in materie più complicate come scienze, storia o geografia, ritenendole troppo difficili in un percorso clil che sarebbe improduttivo. Un genitore si lamenta del troppo  studio a casa e in altri due commenti si ritiene che l’inglese andrebbe insegnato solo nelle ore dedicate alle lingue. In altri sei commenti di carattere più positivo i genitori ringraziano per il lavoro svolto e altri tre suggeriscono di estendere il Clil anche ad altre materie.

In vista della programmazione per l’anno scolastico 2018-19sarà dunque mia priorità sperimentare nuove modalità didattiche cercando di rafforzare la lingua parlatatra gli studenti all’interno dei gruppi di lavoro e redigere un programma con informazioni più specifichee dettagliate da consegnare ai genitori ad inizio d’anno.

Per consultare tutti i dati in dettaglioinvito a consultare i grafici completi che trovate in allegato.

Colgo l’occasione per ringraziare tutti della collaborazione e ricordo che sono sempre disponibile per confronti, richieste e suggerimenti.

Prof.ssa Miriam Paternoster 

 

 

Cari colleghi continuiamo con la nostra formazione digitale attraverso i Caffè Digitali.

Francesca Ravanelli, la nostra collega che ora lavora presso l'Università di Bolzano condurrà "Digitalgiocando". Ci guiderà nella costruzione di strumenti ludici digitali (quiz, cruciverba, puzzle, memory..) davanti ad una tazza di caffè e qualche dolcetto.

L'incontro si svolgerà presso la Scuola Secondaria di Primo Grado di Mezzolombardo mercoledì 9 maggio alle 16:30.

Se è possibile, portate i vostri dispositivi personali (PC portatili, tablet o smartphone) abilitati alla connessione wi-fi.

 

b_500_450_16777215_00_images_locandina_caffedigitale.jpg

La classe Quarta della Scuola Primaria di Andalo si è classificata tra le prime 16  del Concorso Nazionale "Muoviamoci Ragazzi!", progetto rivolto alle classi 4^ e 5^ delle Scuole Primarie e alle tre classi delle Secondarie di Secondo Grado.

fai click qui per vedere il video

Attraverso una canzone, un video o un racconto i ragazzi dovevano ispirare ad adottare e mantenere corretti stili di vita, facendo appunto leva sul potere delle storie, dell'immaginazione, del divertimento e del gioco. 
Oltre 500 i lavori arrivati, su 3000 classi coinvolte.
Oltre ad un Kit sportivo, i ragazzi riceveranno la premiazione ufficiale il giorno 23 maggio e in quell'occasione trascorreranno una giornata di sport assieme a un campione sportivo che verrà comunicato in seguito.
Per realizzare il videoclip gli alunni, sotto la guida della maestra Cristina Tenaglia che ha modificato il testo di una canzone e l'ha fatta cantare alla classe, si sono affidati ai consigli e alle attività proposte dalla maestra Agata per la ginnastica artistica e al mitico Luca Lechthaler dell'Aquila Basket, che è stato intervistato e accolto in classe. Grazie al famoso cestista i ragazzi hanno potuto anche assistere all'allenamento dell'Aquila Basket a Trento.
 
Orgogliosi del bel risultato alunni e insegnante sono contenti del percorso svolto e delle esperienze fatte. 

In occasione della Giornata Internazionale per la sicurezza nella Rete, l’Istituto Comprensivo ha organizzato nelle classi prime, in collaborazione con APPM, un incontro di sensibilizzazione sui pericoli di Internet. Nel corso dell’attività sono stati presentati alcuni dei più diffusi “Super Errori” che si possono commettere usando le nuove tecnologie. Gli alunni e le alunne della classe prima A della Scuola Secondaria di primo grado hanno messo in rima quanto appreso.

 

I SUPER ERRORI

Salve ragazzi, ecco a voi i Super Errori!

Sono sette e ne combinano di tutti i colori!

ozio_gallery_lightgallery
Ozio Gallery made with ❤ by turismo.eu/fuerteventura

Altri articoli...